Notizie dai Soci

La collezione dei Disegni antichi di Villa Piatti in prima esposizione a Milano

26/02/2016

fiogf49gjkf0d

Mercoledì 2 marzo la casa d’aste Maison Bibelot apre i suoi nuovi uffici di Milano , agli appassionati e collezionisti, con l’esposizione della preziosa collezione di antichi disegni di Villa Piatti .
L’importate collezione, è composta da circa 30 disegni dal XVI al XVIII sec. assolutamente inediti. I disegni sono stati, fino ad ora, gelosamente conservati nello studiolo del pittore risorgimentale Giulio Piatti (1816/1872) .
Si tratta di un corpus di disegni dal XVI al XVIII secolo, prevalentemente di Scuola italiana: Ludovico Cardi detto il Cigoli, Giovanni Francesco Grimaldi, Giovanni Mauro della Rovere detto il Fiammenghino sono solo alcuni degli artisti presenti.
L’ asta interamente dedicata alla raccolta dei disegni antichi si svolgerà nella sede di Firenze in un unica sessione pomeridiana il 14 aprile 2016 ore 16:00. Il ricavato dell’asta è destinato alla Misericordia di Firenze

Il catalogo delle trenta opere è curato da Mattia Jona uno dei massimi esperti del settore.
Ne segnaliamo alcuni :

Giovanni Mauro della Rovere detto il Fiammenghino (1575-1640)
Dio Padre in gloria con lo Spirito Santo e angeli musicanti
penna e inchiostro bruno, acquerello, biacca
carta bruna, foglio centinato, mm 260x410
Cerchia di Luca Giordano
XVII secolo
Approdo di pescatori con il pescato
penna e inchiostro bruno, acquerello, tracce di matita su carta, mm 313x444
Ludovico Cardi detto il Cigoli (1559-1613)
La Deposizione
penna e inchiostro bruno, acquerello nei toni del blu su carta, mm 281x202
Artista genovese
seconda metà del XVI secolo
Angelo stante di profilo che suona la tromba
penna e inchiostro bruno, acquerello su carta, mm 370x202
Giovanni Francesco Grimaldi (1606-1680)
Paesaggio fluviale con alberi e imbarcazioni in primo piano e villaggio sullo sfondo
penna e inchiostro bruno, acquerello su carta, mm 409x538

Esposizione Milano 2- 3- 4 marzo , Via Albricci 9, su appuntamento tel. 055 295089


Globo terrestre di Cornelis De Jode datato 1594

10/02/2016

fiogf49gjkf0d

Il piccolo mappamondo dovuto alla maestria del cartografo belga Cornelis De Jode (1568/1600) è il top lot dell’asta battuta dalla Maison Bibelot in favore della Misericordia di Firenze .
Pezzo assai raro è stato centro di un accesa competizione che ha entusiasmato il folto pubblico presente in sala fino allo scrosciante applauso finale non solo per i competitori ma anche alla competenza di Elisabetta Mignoni che ha battuto l’asta !

Il “globo terrestre” rivestito in carta incisa e acquarellata su base di noce , era parte dell’ eredità di Giuliana Anzillotti Gamberini del Carretto,ultima erede della famiglia Piatti !

Dopo un´appasionante sfida fra cinque acquirenti il Mappamondo è stato aggiudicato per 400.000 euro.