Notizie dai Soci

Firenze 1966- 2016 LA BELLEZZA SALVATA

28/11/2016

fiogf49gjkf0d

L´Accademia delle Arti del Disegno in qualità di partner del Comitato Firenze 2016 è lieta di invitarvi all´inaugurazione della mostra:


Firenze 1966-2016

LA BELLEZZA SALVATA

a cura di Cristina Acidini ed Elena Capretti

mercoledì 30 novembre 2016 - ore 17.00

presso Palazzo Medici Riccardi, Via Cavour 1 - Firenze 


Mostra dello scultore russo Paolo Troubetzkoy

23/11/2016

fiogf49gjkf0d

Si inaugura giovedì 24 novembre a San Pietroburgo la mostra dedicata allo scultore italo- russo Paolo (Pavel ) Troubetzkoy . La mostra che sarà nel Михайловский замок (in italiano "castello di San Michele"), conosciuto anche come castello degli Ingegneri, intende celebrare il 150° anniversario dalla nascita di Paolo Troubetzkoye.

La mostra chiuderà il 31 Gennaio 2017 e sarà una delle nostre mete nel viaggio annuale che gli Amici Ermitage compiono a dicembre a San Pietroburgo per la festa del grande Museo .

Roberto Troubetzkoy, nipote del grande artista e nostro socio, sarà presente al ‘inaugurazione. Il principe Troubetzkoy ha sottolineato l’importanza della mostra, curata da Elena Karpova, che permetterà di conoscere tutte le opere anche provenienti da collezioni private russe eseguite negli anni del soggiorno in Russia dal’ artista e completare così l’archivio delle opere .Archivio avviato grazie alla collaborazione con il Museo del Paesaggio di Pallanza, sul Lago Maggiore, dove si trova un ‘ampia e importante raccolta di opere di Troubetzkoy.

Il Museo di Pallanza è stato riaperto, con grande successo, quest’anno dopo un lungo restauro . Fra gli eventi speciali previsti per l’inaugurazione sarà mostrato un video con immagini di Pallanza e del Museo del Paesaggio e nell’ occasione sarà anche presentato un piccolo libro in lingua russa con la storia della famiglia Troubetzkoy in Italia, per la cura di Michail Talalay.

La mostra dedicata all’opera di Paolo Troubetzkoy a San Pietroburgo è in contemporanea con la mostra che l’ Ermitage dedica a Giovanni Boldini e agli artisti della sua epoca fra cui anche Paolo Troubetzkoy . I due artisti sono stati legati da grande amicizia e stima soprattutto negli anni parigini e le sculture di Paolo Troubetzkoy hanno la stessa squisita leggerezza ed ariosa eleganza dei dipinti fascinosi di Boldini.


Quattro imperdibili sessioni d’asta il 1 e 2 dicembre a conclusione di un 2016 straordinario

22/11/2016

fiogf49gjkf0d

Esposizione da sabato 26 a lunedì 28 novembre in C.so Italia 6 e Via Della Vigna Nuova 11

L’anno della Maison Bibelot si conclude con quattro sessioni che rappresentano una sorta di piccola antologia di tutto l’anno: dalle house sale al collezionismo del ‘arte contemporanea e del disegno antico alla creatività della gioielleria e delle gemme uniche .


“L’appartamento di un collezionista fiorentino”. Affascinante rifugio all’ultimo piano di uno storico palazzo affacciato sulla Loggia Rucellai in via della Vigna Nuova 11 (L’appartamento sarà interamente visitabile in loco durante i giorni di esposizione ).


L’arredo è di grande gusto ed eleganza con mobili neoclassici, preziosi tendaggi e tessuti, boiserie piene di libri d’arte, stampe, disegni, dipinti, curiosità. Parte della vendita anche un raffinato guardaroba maschile con abiti e accessori Ferragamo e di altre importanti griffe, una grande occasione per gli appassionati del vintage. Da segnalare una raffinata collezione di libri d’arte circa 600 divisi in 60 lotti e disegni antichi, fra questi una suggestiva : Battaglia, penna a inchiostro bruno ed acquerello bruno su carta 2.000,00 dell’artista parmense Francesco Simonini (1686-1735),noto per i suoi dipinti di battaglie .


Esposte nella sede della Maison Bibelot le altre tre sessioni d’asta.
La sessione pomeridiana del 1 dicembre è dedicata a “Gioielli, Orologi e Argenti” dove, oltre a top lot dell’anello con il rarissimo zaffiro Royal Blue del Kashmir, 10 ct (valutazione di 150.000,00) sarà possibile scegliere tra una vasta gamma di preziosi di magnifica fattura e design fra cui alcuni braccialetti: dal pezzo, assai raro sul nostro mercato, della newyorkese Seaman Schepps di Park Av , rinomata per i suoi braccialetti (valutazione 11.500,00) ed un altro immaginato come un mare di zaffiri contenenti pesci di diamanti bianche e di colore, rubini e smeraldi (valutazione 18.000,00) ; in maglia morbida di platino e diamanti taglio brillante rotondo e carré ct 23 (valutazione 16.000,00). Da segnalare anche una decorazione da collo in oro giallo,argento, smalti,diamanti,smeraldi e rubini, croce bulgara per meriti civile del ‘inizio del XX sec(valutazione 7.500,00); alcuni pendenti a forma di cuore in oro e avorio con segni zodiacali disegnati da Guttuso .......
La sessione si concluderà con circa 100 lotti di argenteria moderna e d’epoca .

Venerdì 2 dicembre importante asta d’arte contemporanea con la vendita di Una collezione milanese di pittura del Novecento con dipinti di Rosai, Carrà, De Pisis, Cascella,Viani e Soffici. Un gruppo di dipinti e sculture di Quinto Martini provenienti dagli Eredi Martini corredati di autentica del Prof. Marco Fagioli.
L’asta conclusiva del 2016 si chiude nel pomeriggio del 2 dicembre con la vendita “Curiosità dallo storico Palazzo Cenami Spada di Lucca” che comprende, oltre a raffinate curiosità, interessanti dipinti e arredi d’antiquariato dal XVI al XIX sec .Fra i dipinti di particolare interesse il ritratto di Ferdinando II de’ Medici realizzato dalla bottega di Giusto Sustermans (valutazione 8.000,00). Fra le molte curiosità un calamaio rotondo in porfido del XIX sec con coperchio ripartito in sei spicchi, ognuno dei quali reca incastonato un cammeo ovale in pietra dura e avorio con ritratti di pittori rinascimentali ( valutazione 500,00) .

Il 30 novembre nel’ ambito del ciclo “Investire nel’ arte” iniziato nel dicembre 2015, Giovanni Bossi gemmologo Fondatore e Presidente della Fondazione Andergassen per le pietre preziose e membro del Consiglio Direttivo della Borsa Diamanti d´Italia dal 1995, terrà una conferenza dal titolo “Diamanti , ieri oggi e domani “