Notizie dai Soci

Casa Ciardi Dupré. Sculture e dipinti di Giovanni Dupré e della sua cerchia

26/11/2014

fiogf49gjkf0d

Esposizione: Casa Ciardi Dupré, Borgo Pinti 61
da sabato 6 a martedì 9 dicembre, ore 10-13 e 15-19

Sempre innovativa Maison Bibelot chiude il 2014 con un’altra esposizione in loco . Dopo il grande successo di Villa Pandolfi la prossima esposizione d’asta vedrà aprirsi le porte di Casa Ciardi Duprè, famiglia erede di uno degli artisti di maggior fama dell’Ottocento non solo fiorentino: lo scultore Giovanni Duprè. Molte delle sue opere più significative come il famosissimo Abele morente, fanno parte della collezione del Museo Ermitage di San Pietroburgo . Casa Duprè, situata in un nobile palazzo in Borgo Pinti 61, si potrà visitare da sabato 6 a martedì 9 dicembre . In asta oltre ad alcune sculture dell’artista, fra cui due marmi raffiguranti Dante e Beatrice (foto), saranno battute opere di artisti suoi contemporanei: lo storico Ritratto di Giovanni Duprè da vecchio eseguito da Michele Gordigiani ed un suggestivo disegno di Antonio Ciseri, Duprè morente. Dell’artista oltre alle sculture alcuni dipinti molto rari da reperire, tra cui Il Martirio dei Maccabei, un piccolo olio su tela corredato da sei bozzetti a china ed alcuni ritratti delle figlie. Esposte anche sculture dell’amata figlia-allieva Amalia. Arricchiscono la collezione di famiglia opere di pittori Macchiaioli tra cui una grande tela del 1922 di Plinio Nomellini, Paesaggio boschivo con figure ,uno Scorcio di paese con personaggi di Angiolo Tommasi, un Ritorno dalla caccia di Ugo Manaresi ed alcune opere di Lorenzo Viani.
Fra gli arredi di Casa Duprè uno stipo monetiere in legno ebanizzato e lumeggiato in oro, marmi rari e madreperla (foto) eseguito a Venezia, ultimo quarto del XVI secolo. Si tratta di un importante e raro arredo decorato in oro su fondo nero “alla persiana”: realizzato in stile architettonico e impreziosito da marmi pregiati, pietre dure e piccole formelle in madreperla dipinta Senza tralasciare una coppia di pannelli in scagliola, Scuola fiorentina del XVII secolo, decorati in policromia con pappagalli appollaiati su alberi da frutta, entrambi racchiusi in antiche cornici.
Un bel pianoforte a mezza coda Steinway, troneggia nella biblioteca studio con una raccolta di libri di letteratura, arte, musica e scienze del XIX/XX secolo e tante curiosità che arricchiscono l’arredo di questa storica casa.


Da Murano a Pietroburgo museo Ermitage. Signoretto lampadari al Museo Ermitage

25/11/2014

fiogf49gjkf0d

Articolo apparso su "Internazionale."

Roma, 21 nov 2014 – L’appuntamento e’ per venerdi’ 28 novembre alleore 14.30 in uno dei piu’ ricchi musei al mondo, il Museo Statale Ermitage di San Pietroburgo, che quest’anno festeggia il suo 250esimo anniversario. Proprio qui, Signoretto Lampadari inaugurera’ con una cerimonia i sette prestigiosi chandelier che l’azienda ha donato all’Ermitage, creati direttamente nella piccola ma celebre isola di Murano, adagiata nella laguna veneta a poca distanza dalla citta’ di Venezia, dove la piu’ autentica arte italiana del vetro si coltiva da secoli. L’evento e’ organizzato dal Museo Ermitage, il Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo e Signoretto Lampadari in collaborazione con Societa’ Italia, suo distributore nei territori di Russia e Paesi CSI,Paesi baltici, Ucraina e Georgia, e vedra’ la partecipazione del Direttore del museo Mikhail Piotrovskij, alla guida dell’Ermitage da oltre vent’anni. In questa cerimonia le opere firmate Signoretto Lampadari saranno ufficialmente accolte nel regio palazzo della Capitale del Nord. L’occasione da cui nasce questa progetto si e’ presentata due anni fa nel corso della presentazione ufficiale dell’Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) presieduta dal Cav. Francesco Bigazzi, avvenuta negli spazi del Museo. Da questa prima conoscenza tra l’azienda veneziana e la celebre istituzione pietroburghese, si stabiliscono i presupposti della collaborazione. L’Ermitage infatti ha in gestione una nuova ala museale, che si estende nel Palazzo dello Stato Maggiore. I sei saloni di questa nuova ala saranno la collocazione perfetta per l’allestimento dei 7 magnifici chandelier che la Signoretto Lampadari ha creato in esclusiva. Per l’allestimento di queste opere di luce, l’azienda di Murano ha ideato e proposto al Museo una serie di nuovissimi progetti di lampadari, curati ad hoc dal designer Omar Signoretto. Tra le decine di proposte presentate ne e’ stata selezionata una a tema floreale. Il risultato e’ un’installazione di ben 7 lampadari, di cui uno piu’ grande al centro, circonferenza 2.40m e altezza 1.70m, e altri 6 piu’ piccoli, misura 0.80×0.80m. Tutti con i bracci a foggia di calla, il fiore della bellezza e dell’eternita’. Il momento clou nella messa in atto di questo progetto e’ stata la definizione e composizione del colore. E’ nata cosi’, commissionata direttamente dal Museo, una nuance inedita definita grigio-verde Ermitage. Queste opere di luce,realizzate in due mesi di intenso lavoro, avranno il copyright Signoretto con disegnodepositato.


"Via Santo Spirito, botteghe aperte"

17/11/2014

fiogf49gjkf0d

Via Santo Spirito è una strada speciale, una strada che regala emozioni e magia, le botteghe fanno a gara a vestire le loro vetrine non solo con i loro prodotti ma anche con una storia che racconta l´amore per le cose belle custodite all´interno. Per questo alcuni esercenti della strada hanno deciso di creare l´evento:
"Via Santo Spirito, botteghe aperte"
Le botteghe aderenti resteranno aperte per tutto il fine settimana, per far conoscere ai visitatori i loro prodotti unici e particolari. Quest´anno il leit motiv del week end sarà
"i libri e le botteghe".
E´ stata scelta una casa editrice: Idea Books che metterà in vendita a prezzo scontato in tutti gli atelier e i negozi interessati libri riferibili alle varie attività, per esempio: mobili e arredamento, giardini e fiori, tessuti, accessori e moda, volumi dedicati a importanti città europee e libri per bambini.
Saranno proposti i Libri come oggetti d´arte realizzati con "scampoli" di legno, una performance dell´artista Giovanni De Gara che percorrerà Via Santo Spirito con un carretto/libreria per presentare le sue opere: libri ricavati da scarti di legno recuperati da mobili da buttare, bancali rotti, scarti di falegnameria. Niente è stato aggiunto o tolto: graffi, cicatrici, timbri, scritte raccontano alcuni anni della vita di un albero e ne ripropongono le vicende come veri e propri reperti della nostra civiltà.
I Libri Bianchi dell´artista Lorenzo Perrone, che usa libri veri e li porta a nuova funzione; da libri da sfogliare a libri scultura in gesso, avvolti in vernice bianca. Lorenzo Perrone lavora alla serie dei Libri Bianchi dal 2000 e le sue opere sono esposte in Italia ed all´estero.

In occasione di questo evento ho deciso di esporre e mettere in vendita alcuni pezzi come invito al tappeto antico per nuovi appassionati, presentando una collezione di studio, composta da frammenti e piccoli tappeti tribali. Inoltre, proprio per invitare alla lettura ho deciso di fare un po´ di spazio nella mia biblioteca, cedendo libri, cataloghi e riviste a prezzo scontato. Sono pubblicazioni spesso rare, tutte dedicate all´arte del tessile e del tappeto antico. Pertanto a partire da 22 Novembre e sino alla fine del mese, oltre ad essere come sempre disponibile su appuntamento, sarò aperto tutti i pomeriggi (15-19) nel piccolo Showroom al piano terreno di Palazzo Frescobaldi in via S.Spirito 11 per illustrare i tappeti, i frammenti ed i tessuti in vendita, assieme ai libri che ne parlano.


Tavola Rotonda Expo 2015

12/11/2014

fiogf49gjkf0d

Retalco è stata invitata a partecipare alla tavola rotonda organizzata dal mensile Espansione sul tema Expo 2015.
E’ intervenuto Eugenio Gori, AD di Retalco, che ha illustrato il trend positivo del commecio elettronico nel nostro paese e le iniziative che Retalco riserva alle aziende che interverranno ad Expo. L’articolo è presente nel numero di ottobre di Espansione, attualmente in edicola. Ecco l’intervento di Eugenio Gori, “Tralasciando le discussioni politico/ giudiziarie, Expo è un evento in grado di dare un’ottima chance di visibilità alle aziende italiane, che potranno promuoversi e stringere alleanze strategiche per il proprio sviluppo, in una cornice mediatica internazionale. Nel settore ecommerce, abbiamo registrato nel 2013 un 23% per le vendite delle aziende del Made in Italy e il trend si conferma in continua crescita. È proprio sulla visibilità data da Expo che Retalco sta realizzando un’offerta rivolta alle aziende aderenti all’evento, per offrire a ciascuna una propria vetrina ecommerce: un progetto ambizioso, ma in grado di fornire a tutte le Pmi un approccio strategico al canale di commercio digitale, per ottimizzare la propria competitività nell’export con budget compatibili alle proprie risorse."


Retalco Sponsor del Gran Galà ANT 2014

12/11/2014

fiogf49gjkf0d

Retalco partecipa come sostenitore ufficiale al Gran Galà organizzato da Fondazione Ant il 24 ottobre nello splendido Salone dei Cinquecento, nel Palazzo Vecchio di Firenze. L’evento è realizzato per raccogliere fondi a sostegno dell’assistenza socio-sanitaria domiciliare gratuita ai sofferenti di tumore e dei progetti di prevenzione oncologica di Ant. La serata, presentata da Miss Simpatia 2012 Veronica Maffei e da Stefano Baragli, ha avuto come madrina d’eccezione Laura Freddi, e importanti ospiti del mondo dello spettacolo come la Marchesa D’Aragona e l´attore Renato Raimo.