Articolo su La Nazione

15/12/2015

fiogf49gjkf0d

Mostra scultori italiani del Novecento

07/12/2015

fiogf49gjkf0d

Il Museo Hermitage, in onore degli ospiti dell´Associazione degli Amici del Museo Ermitage (Italia), ha organizzato una bellissima mostra degli scultori italiani del Novecento. Nello stupendo edificio dell´ex-Stato Maggiore, entrato a far parte de l´ Hermitage dopo un riuscitissimo restauro, sono esposte non solo le sculture delle recenti acquisizioni, quelle di Quinto Martini e di Bruno Liberatore, ma anche le opere dei grandi maestri italiani del secolo scorso: da Francesco Messina a Emilio Greco, da Giacomo Manzu a Augusto Murer e Venanzo Crocetti. In occasione delle festività del Museo, gli Amici dell´Hermitage di tutto il mondo potranno ammirare quest´anno, una bellissima rassegna della scultura italiana del Novecento. ll Palazzo dello Stato Maggiore, in russo Здание Главного штаба Zdanie Glavnogo Štaba, è un edificio imponente, lungo 580 m, opera del grande architetto italiano Carlo Rossi. Situato nella Piazza del Palazzo di fronte al Palazzo d´Inverno, è entrato a far parte dell´Hermitage con un unico scopo: trovare una collocazione definitiva alle stupende collezioni degli Impressionisti e Post-Impressionisti Francesci; ospitare il meglio dell´arte europea e mondiale.


Lo sguardo dentro di Sergei Vasiliev in mostra a Roma

04/12/2015

fiogf49gjkf0d

In mosta alla Galleria del Cembalo, dal 4 dicembre 2015 al 13 febbraio 2016, le fotografie di Sergei Vasiliev (Čeljabinsk, 1937), nome di riferimento del fotogiornalismo oltre cortina, premiato cinque volte al World Press Photo, e autore di un intenso ritratto della vita quotidiana negli anni del primo “disgelo”, tra i carcerati e la follia dei loro tatuaggi, e i corpi morbidi e immacolati delle donne nella sauna e nelle fasi più emozionanti del parto in acqua.

Sergei Vasiliev è uno dei più famosi fotogiornalisti dell’era sovietica, con trent’anni di lavoro presso il quotidiano locale, e una lunga frequentazione delle prigioni in qualità di guardia carceraria. Dal 1948 ha affiancato Danzig Baldaev nella catalogazione dei tatuaggi e nella decifrazione, quasi un geroglifico, del loro significato, spesso diretto contro le autorità.

Ogni disegno parla di uccisioni, furti, spaccio. Ogni simbolo è un grado militare per riconoscere capi e sottomessi. Ma accanto alle schiene, le braccia, le gambe, il petto, interamente ricoperti di raffigurazioni sacre e profane – dalla chiesa di San Basilio alla triade santa di Marx, Engels e Lenin, da San Michele e il drago ad Alexander Nevsky – Vasiliev ha sfiorato con il suo obiettivo anche la pelle femminile, morbidissima e bianca come una distesa di neve. La scena è di nuovo un luogo chiuso, non una cella di prigione ma una sauna in una mattina d’inverno. Fuori il termometro segna molti gradi sotto lo zero, dentro è il calore di corpi nudi e floridi nello splendore della giovinezza. Nessun imbarazzo alla vista del fotografo. Tutto naturale, sensuale, il sudore che scivola sulla pelle, risate, confidenza, e infine l’acqua che rinfresca i corpi. Ancora un passo e le donne entrano in acqua, chi con il figlio appena nato, chi nuotando come in mare aperto. Siamo agli inizi degli anni ’70. Sei anni prima, nel 1964, Čeljabinsk registra la prima catastrofe nucleare, una delle più devastanti, pari a Cernobyl. Nessuno ne sa nulla. Il vento questa volta soffia a est e spinge le radiazioni oltre gli Urali. A ovest, invece, giungono nel 1977 e nel 1981 queste immagini di infinita bellezza, ed entrambi i reportage, Banja e Nascita, vengono premiati al World Press Photo. Alla caduta dell’Urss, appaiono le fotografie dei tatuaggi, oggi pubblicate nei volumi Russian Criminal Tattoo, editi da Fuel. Sulla pelle, unica proprietà privata nei tempi sovietici, i russi hanno scritto la loro storia, tra violenza, protesta, e infinita bellezza.

Le immagini provengono dall’importante collezione fotografica di Francesco Bigazzi, giornalista e saggista, dal 1985 corrispondente dall’Unione Sovietica e direttore dell’Ansa. È uno dei massimi esperti italiani del dissenso dell’Est europeo, argomento cui ha dedicato numerosi volumi.


Museo Invito Salvatore Ferragamo

05/10/2015

fiogf49gjkf0d

Cari Amici,
poiché l´invito è riservato alla nostra Associazione è necessario inviare la lista dei partecipanti.

La conferma della partecipazione all´evento deve pervenire alla nostra Associazione entro il 15 ottobre 2015.

Colgo l´occasione di inviare i più cordiali saluti,
Cav. Francesco Bigazzi


“Russian Ballet Stories” Exhibition

29/09/2015

fiogf49gjkf0d

Date: 8th October – 8th November, 2015

Venue: All-Russia Museum of Decorative, Applied and Folk Art, exhibition hall N36,

Delegatskaya St.3, Moscow

Presentation: 8th October 2015, All-Russia Museum of Decorative, Applied and Folk Art,

exhibition hall N36

Curator: Khegay Inna Alekseevna

Partners: ARTSOUZ Gallery, All-Russia Museum of Decorative, Applied and Folk Art, Art Deco

Museum

Artists: Clavijo-Telepnev V., Khromoseeva T., Makarov I.

The “Russian Ballet Stories” Exhibition proposes a modern view on the art of Russian ballet in its up to date and historical aspects. Conventionally ballet has a high status in cultural life in Russia, meanwhile, it is standing for a long time in the associative array of Russian art abroad and is considered to be the visiting card of our country. Russian ballet keeps its aesthetic canons and serves as the legislator of classic choreography all over the world since the contemporary history. Nowadays Russian ballet makes the audience moved, inspires creative people, and gathers vivid individuals, all-rounders from different branches of art.
Ballet is an art that goes through space and time, its passing beauty is elusive. There is no any chance to stop the world in a dance, but one can memorize the feeling, emotions, and tinges of impressions. The chronicle of choreography art, capturing of known events happen by means of different arts, such as painting, graphic arts, costume and décor design, photography, cinematography. Only parts, single shots from the entire theatrical act that keep the memory of revived legend are reflected in each of them. But touching these items rises the felling as if you just have unsealed the code or solved the cypher, which fully reveals vivid memories of the dance.

The Exhibition organizers don’t pretend to the full showing of Russian ballet history in chronological order. Project mission is to enlarge and enrich the impressions of Russian ballet admirers by means of adjacent fields of art, artistic details, separate story-staging, composition fragments, to draw the attention of our contemporaries to modern ballet, its link with great figures from the past, generational continuity and art schools during XX and XXI centuries.

Ballet is not just a dance, music, costumes and décor, actors and directors, admirers’ emotions. Ballet is all in and more, it is a synthesis, a legend assembled of different arts, various genres and techniques. Exhibition exposition in halls All-Russia Museum of Decorative, Applied and Folk Art reflects all borders of art objects buoyed by ballet. There are demonstrated pictorial and graphical sketches for the scenery, costumes for the famous stagings of “Ballets Russes” Diaghilev, performed by the following artists of first magnitude: Bakst L., Benois A., Goncharova N., Larionov M., authentic costumes made due to their sketches. The classics of the Soviet era are presented through monumental works of 1930s – 1950s in bronze by the sculptor Yanson-Manizer E.A., representing Ulanova G. and Plisetskaya M. in the ballet “Swan Lake”.
Creative pursuits of interplay between different kinds of arts in the second half of the XX century are reflected in the sketches of Makarov I. for the TV film “The lady with a dog” starring Plisetskaya M., the music of Shedrin R., director Galanter B. and for the “Duel” directing by Eifman B. All-Russia Museum of Decorative, Applied and Folk Art rendered sculptured figures of renowned ballerinas like Karsavina T., Ulanova G., Plisetskaya M. in the form of legendary stage characters form its own collection. At the exhibition you can also find the sculptural miniature dedicated to Plisetskaya Maya from the collection of “The Russian ballet images” made by the creative SASONKO teamwork. The great ballerina was imprinted in the form recalling the graphic icon “Orans” stretching out her arms to eternity, embodiment of delicacy and power.

“Russian Ballet Stories” invites the audience to recall the masterpieces of art stagings, vivid people of Russian ballet, to touch everlasting values created owing to high art.


Libro su Papa Benedetto XVI

21/09/2015

fiogf49gjkf0d

La casa editrice del Patriarcato di Mosca pubblicherà nel 2016 il libro del Papa Emerito, Benedetto XVI, Joseph Ratzinger "Theologie Der Liturgie". Il libro è tradotto in russo grazie alla sponsorizzazione del nostro Socio, la ditta Fabio Firmino. Questo importante evento è stato annunciato il 18 settembre nella città del Vaticano, sala delle conferenze del Collegio Teutonico, in occasione della presentazione del libro del Patriarca di Mosca e di tutte le Russie, Kiril : "la parola del Pastore, Dio e l´uomo. Storia della salvezza". Il volume, edito dalla Libreria Editrice Vaticana, si ripropone di rappresentare "la voce comune della teologia cattolica e di quella ortodossa russa".
Nella prefazione si legge: "incontriamo lo stesso identico Cristo nelle pagine di Benedetto XVI e in quelle di Kirill, in quelle di Francesco e del Metropolita Hilarionov. Sperimentiamo così che proprio questo stesso Gesù Cristo, che abbiamo in comune e che incontriamo, è il solo che può dare alle anime di noi, stanchi e affaticati, ciò che più desideriamo: un´incomparabile serenità, il riposo, la vera pace".


Mostra: La missione della chiesa ortodossa russa nel mondo contemporaneo

18/09/2015

fiogf49gjkf0d

L´Associazione Amici del Museo Ermitage  ha promosso la Mostra Fotografica del Patriarcato Russo, "La Missione dela chiesa Ortodossa Russa nel mondo contemporaneo",  che è stata inaugurata il 14 settembre 2015  presso il Padiglione russo dell´Expo.  

Ha inaugurato la Mostra il metropolita Illarionof, responsabile delle relazioni esterne del Patriarcato di Mosca. La mostra termireà il 24 settembre.


MC FASHION WEEK

26/06/2015

fiogf49gjkf0d

Cari Soci e Amici

l´Associzione Amici Ermitage ( Italia) e Societa´ Italia vi invitano a partecipare numerosi al "Mc Fashion week" che si terrà dal 6 all´8 luglio a Montecarlo.

Dear Sirs,

Società Italia & Festival della Moda Russa, as executive partners of the Chambre Monégasque de la Mode, are pleased to invite you to MC Fashion Week 2015.

MC FASHION WEEK ® will take place from 6th to 8th of July 2015 in the Principality of Monaco, which will turn into a temple of International Fashion and Style.
Fashion shows featuring Spring- Summer 2016 collections will take place in the sumptuous rooms of the Oceanographic Museum of Monaco.
This event is organised by the Fashion Council of Monaco with the support of the Monegasque Government, the Town Hall of Monaco, the Direction of Tourism and Congress, the Russian Honorary Consulate in Monaco.
This edition of the event celebrates "2015, year of Russia in Monaco" and honors Russian designers thanks to a collaboration launched with Festival della Moda Russa organised in Milan by Società Italia, leader
in the distribution of international fashion brands in Russia and talent scout of the most talented and innovative Russian and CIS designers.

RSVP (before 25th June 2015):
BUYERS : buyer@chambremonegasquemode.com
http://www.chambremonegasquemode.com/events/buyer.php

GUESTS : rsvp@chambremonegasquemode.com
http://www.chambremonegasquemode.com/events/rsvp.php
ACCUEIL/ENREGISTREMENT 30 MINUTES BEFORE FASHION SHOW

For more info: www.chambremonegasquemode.com


Articolo Mostra Dashi

08/06/2015

fiogf49gjkf0d

Qui sotto il link per leggere l´articolo di Arts Life sulla Mostra dello sculture russo Dashi Namdakov

http://www.artslife.com/2015/06/04/lo-scultore-russo-dashi-namdakov-in-mostra-a-firenze/

 


Mostra Dashi Namdakov "Transformation" - 5 Giugno

27/05/2015

fiogf49gjkf0d

La mostra «TRANSFORMATION» si aprirà il 5 giugno 2015 prossimo a Firenze nella sala

esposizioni dell´Accademia delle Arti del Disegno, la più Antica Accademia d´arte del mondo,

grazie all´iniziativa dell´Associazione Amici del museo Ermitage (Italia).

Saranno presentate sculture e disegni del grande artista russo di fama internazionale Dashi

Namdakov.

L´artista collabora da tempo con le Fonderie italiane della fusione

artistica e nel 2013 ha ricevuto il prestigioso premio del Festival Italiano della scultura.

Secondo i critici, l´arte di Dashi è una sintesi delle tradizioni

artistiche dell´Oriente e dell´Occidente, la combinazione organica

dei motivi e dei simboli che sono interpretati con l´originale

linguaggio plastico dell´artista. 


III SEMINARIO EURASIATICO - Giovedi 28 Maggio 2015

26/05/2015

fiogf49gjkf0d

Organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia e dal Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo

Giovedì, 28 maggio 2015
Sala “Galleria” – Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners (1° piano)
Via delle Quattro Fontane, 20 - Roma

Con oltre 172 milioni di persone (2,4% della popolazione mondiale) e una superficie che supera i 20 milioni di Km2, l’Unione Economica Eurasiatica tra Russia, Bielorussia, Kazakistan, Armenia e Kyrgyzstan contribuisce per quasi il 4% del Pil Mondiale. Un mercato strategico che l’Italia non può perdere a causa delle tensioni internazionali con la Russia.

Programma e interventi
Apertura dei lavori: ore 9.30
Introduzione (dalle 9.30 alle 10.00): Francesco Boccia, Presidente della V Commissione della Camera dei Deputati della Repubblica Italiana (Bilancio Tesoro e Programmazione); Mario Baccini, Presidente Ente Nazionale per il Microcredito; Antonio Fallico, Presidente Banca Intesa Russia e Presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia: Modera: Angiolino Lonardi, Direttore editoriale Eurasiatx
Sessione Plenaria (dalle 10.00 alle 13.00), 1a parte: Grigory Rapota, Segretario di Stato Russia-Bielorussia; Sergey Razov, Ambasciatore della Federazione Russa in Italia; Evgeniy Shestakov, Ambasciatore della Repubblica di Belarus in Italia; Andrian Yelemessov, Ambasciatore della Repubblica del Kazakistan in Italia; Sargis Ghazaryan, Ambasciatore della Repubblica di Armenia in Italia. Modera: Alexey Pilko, Direttore Centro Eurasiatico di Comunicazione.

Sessione plenaria, 2a parte: Francesco Gianni, Senior Partner Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners; Edoardo Narduzzi, Presidente TechEdge; Pierluigi Monceri, Direttore Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna Intesa Sanpaolo; Oleg Dzhus, Membro del Management Board, Responsabile Tesoreria Banca Intesa Russia; Visar Sala, Senior Partner Roland Berger Strategy Consultants Holding. Modera: Paolo Mazzanti, Direttore ASKANEWS.

Conclusioni (ore 13): Tiberio Graziani, Presidente Istituto di Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG); Antonio Fallico, Presidente Banca Intesa Russia e Presidente dell’Associazione Conoscere Eurasia. Modera: Paolo Mazzanti, Direttore ASKANEWS.


LAO – Le Arti Orafe Jewellery School - Florence Jewellery Week

22/05/2015

fiogf49gjkf0d

Una settimana di Mostre, Seminari, Conferenze, Dimostrazioni, Nuove Tecnologie

Dal 28 Maggio al 3 Giugno 2015 Oltrarno, Firenze

Cerimonia di apertura
Giovedì 28 Maggio alle ore 18.00
Chiostro della Basilica di Santo Spirito, Piazza S. Spirito, Firenze


Dr. Mikhail Piotrovsky and the Hermitage Museum are featured in the New York Times

20/05/2015

fiogf49gjkf0d

The New York Times has featured Dr. Piotrovsky, Director of the Hermitage Museum, in a poignant piece that illustrates the enduring power of art in a turbulent world.
Please click here to read the entire article.


Il mondo dell´arte di Sergej Djagilev a cura di Olga Strada Mercoledi 13 Maggio 2015

28/04/2015

fiogf49gjkf0d

«Il mondo dell´arte» (Mir iskusstva) è un´innovativa rivista dell´avanguardia russa d´inizio Novecento. Il volume raccoglie i quattro saggi che Djagilev scrive nel periodico, veri e propri manifesti di un nuovo sentire artistico. Con grande acume critico l´autore difende la nuova arte, da molti considerata "decadente", e si espone a favore dell´autonomia di questa, nonché della libertà dell´artista. Djagilev auspica la nascita di un rinnovamento che interessi ogni ambito della produzione artistica.
Nel suo scritto Djagilev rivendicò e teorizzò l’autonomia dell’arte come valore supremo alla luce dell’esperienza europea da Baudelaire a Nietzsche a Ruskin a Wilde. Questo lavoro ha un vivo significato non soltanto all’interno della sua biografia intellettuale, ma costituisce un testo importante e interessante per la storia della moderna cultura artistica europea che proprio allora cominciava ad essere arricchita dall’apporto dell’arte russa, grazie anche all’iniziativa dello stesso Djagilev.
“Adesso, Olga Strada riunisce ne Il mondo dell’arte (...) quattro saggi di Djagilev, usciti nel 1898 sui primi due numeri di Mir Iskusstva. Una sorta di “dichiarazioine rogrammata” o “poetica”. (Sebastiano Grasso, in “Corriere della Sera, 30 ottobre 2014).
“Un imporante tributo a questa personalità e, in generale all’esperienza culturale e di vita legata al «Mondo dell´arte» viene oggi da un prezioso libricino pubblicato per Marsilio da Olga Strada (...) che contiene, dopo un’attenta e articolata introduzione della curatrice, il lungo saggio Questioni complesse”. (Stefano Garzonio, in “Il Manifesto”, 21 dicembre 2014).
“La sua figura emerge a tutto tondo nel volumetto Sergej Djagilev. Il mondo dell’arte. Edito da Marsilio e curato da Olga Strada, che in una lunga introduzione ci racconta i primi anni della sua avventura intellettuale” (Sergio Trombetta, in “La Stampa”, 2 gennaio 2015).

La presentazione del libro sarà Mercoledi 13 Maggio 2015 presso "Galleria Palazzo Coveri" in Lungarno Guicciardini alle ore 16,30.

Alla presentazione prenderanno parte:

- Dott.ssa Olga Strada, Direttore dell´Istituto Italiano di Cultura a Mosca.

- Prof. Stefano Garzonio, ordinario di Lingua e Letteratura Russa alla Facoltà di Lingue e Letterature straniere dell´Università di Pisa.

- Prof.ssa Bianca Sulpasso, professore associato di lingua e cultura russa presso l’Università di Macerata.


Visita Museo Icone Russe Peccioli - Venerdi 29 Maggio 2015

28/04/2015

fiogf49gjkf0d

Cari Soci e Amici,
invio in allegato il programma del viaggio a Peccioli incentrato sulla visita al Museo di Icone Russe, Collezione Francesco Bigazzi. Il costo del viaggio sarà di 37 euro. E´ estremamente importante avere una conferma perché dal numero dei partecipanti dipende la scelta dell´automezzo che dovremo prenotare. La partenza è prevista alle ore 0900 da Piazza Adua 1 (presso Palazzo dei Congressi) e il ritorno verso le 1700.

Il pagamento della quota può essere anche effettuato online attraverso questo indirizzo: 

http://www.amiciermitage.it/it/prodotto/5834/EFBUVCVN/visita-museo-icone-russe-peccioli

PROGRAMMA:

ORE 10.30 ca. Appuntamento presso Museo Archeologico di

Peccioli, Piazza del Carmine, 33

Tour del Polo Museale di Peccioli:

Visita guidata presso Museo Archeologico

Visita guidata presso Museo di Palazzo Pretorio

Visita guidata presso Museo d’Arte Sacra

ORE 13.00 Pranzo

 


Té letterario sulla via delle Notti Bianche

09/04/2015

fiogf49gjkf0d

Mercoledì 15 aprile , nelle eleganti sale de “La via del tè “, in via S. Spirito 11 (ore 16,00), siete invitati alla presentazione del libro “Pietroburgo : passeggiate letterarie “ di Nicolaj Anciferov.
Il Prof. Stefano Garzonio, insieme a Caterina Garzonio e Giulia Marcucci, curatrici del libro, ci accompagneranno in una passeggiata nella Pietroburgo letteraria, preludio del viaggio di giugno nella "Venezia del Nord".
Una copia del libro sarà donata a tutti coloro che hanno prenotato o prenoteranno il viaggio Notti Bianche - Passeggiate Letterarie organizzato dall´Associazione Amici del Museo Ermitage Italia (24-28 giugno).
Al termine dell´incontro sarà illustrato il programma del viaggio.
Nell’occasione gli ospiti potranno sorseggiare raffinati té russi : Tat’jana al bergamotto o Russian Caravan con té affumicato .....

Dato i posti limitati si chiede cortesemente di confermare

amiciermitage@libero.it


GIUGNO 2015 - PROGRAMMA NOTTI BIANCHE PASSEGGIATE LETTERARIE

02/03/2015

fiogf49gjkf0d

Cari Soci, Cari Amici, anche quest’anno la nostra associazione organizza il tradizionale viaggio estivo a San Pietroburgo.
Oltre a poter godere dello spettacolo meraviglioso delle notti bianche e dell’incanto dei molti tesori artistici della città, quest’anno ci sono due motivi in più per approfittare di questa straordinaria opportunità: la coincidenza con la celebrazione dell’anniversario della fondazione del Museo Ermitage (26 giugno) e la nuova formula delle Passeggiate Letterarie.
Si tratta dunque di un viaggio molto diverso da tutti gli altri, perfetto anche per chi è già stato con noi a San Pietroburgo in passato. Sarà infatti possibile vedere la città attraverso gli occhi e le parole dei grandi scrittori russi. Si consiglia a tal proposito di prepararsi leggendo Delitto e Castigo di Fedor Dostoevskij. In allegato trovate il programma dettagliato del viaggio.
Giugno è altissima stagione a San Pietroburgo. Sebbene – grazie alle relazioni dell’Associazione – abbiamo accesso a tariffe di soggiorno assolutamente competitive, è molto importante dare conferma della propria partecipazione prima possibile.Il costo del viaggio (comprensivo di visto, voli aerei, pernottamenti in hotel, trasferimenti, visite ed eventi)è di 1550.

Arrivederci a San Pietroburgo!

Francesco Bigazzi
Presidente Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia)

Programma :

Mercoledi 24 Giugno
pomeriggio - Arrivo delegazioni
Ore 20,00 - cena al ristorante Michelangelo presso l´Hotel Ermitage
Ore 22,00 - Visita notturna (per chi vuole, durerà fino alle 2-3 di notte quando si alzeranno i ponti sulla Neva);

Giovedi 25 Giugno
Ore 9,30 - Passeggiata Letteraria con vista al Monastero di Aleksander Nievskij (tomba di Dostoevskij)
Ore 13,30 - Pranzo al ristorante tipico “Severianin”, vicino alla casa di Raskolnikov (con echi di Delitto e Castigo)
Ore 15,30 - Visita del Museo di Dostoevskij
Ore 16,30 -Passeggiata, a piedi, nella “Pietroburgo di Dostoevskij”
Ore 19,30 - Teatro
Ore 20,00 Ristorante tipico Tpojka (folclore russo-sovietico per chi non si reca a teatro)

Venerdi 26 Giugno
Ore 11,00 - 19,00 Ospiti d´onore all´Ermitage
Visita Guidata del Museo Inaugurazione del Museo del Novecento nel nuovo edificio restaurato dello Stato Maggiore dove troveranno collocazione definitiva le opere di grandi artisti italiani (tra gli altri, Giacomo Manzù, Emilio Greco, Venanzio Crocetti, Quinto Martini) Cocktail di celebrazione dell’anniversario della fondazione dell’Ermitage
Ore 19:00 - Serata Libera

Sabato 27 Giugno
Ore 09,30 - Partenza per la reggia degli zar di Oranienbaum (Palazzo di Pietro III, Palazzo cinese, Palazzo di Menscikov)
Ore 13,30 -Pranzo nel ristorante Shuvalovka (all´interno di un tipico villaggio russo)
Ore 15,00 – Visita della reggia degli zar Alessandria e Visita del palazzo Kottage
Ore 19,30 - Teatro
Ore 20,00 - Ristorante tipico Trojka (folclore russo-sovietico, per chi non si reca a teatro)

Domenica 28 Giugno
Rientro in Italia


Voci femminili dall´Algeria tra decolonizzazione e guerra civile

02/02/2015

fiogf49gjkf0d

L´Associazione Amici del Museo Ermitage (Italia) e Eurilink Edizioni, hanno organizzato l´incontro "Voci femminili dall´Algeria tra decolonizzazione e guerra civile" che si terrà il 13 febbraio prossimo, alle ore 1600, nella Sala Altana di Palazzo Strozzi. In tale contesto sarà presentato il libro "L´Algeria delle donne" del Consigliere del Ministero degli Affari Esteri, Gloria Marina Bellelli.  

Francesco Bigazzi